cotton candy

preview

[…] la decenza delle parole rende innocenti i discorsi.
E ciò che è sterile, se insiste e si mostra troppo, si trasforma in anormale.

Michel Foucault

 

Cosa accade ai corpi che cambiano, alla loro sessualità e al modo di relazionarsi intimamente con se stessi e con un’altra persona?
Ho deciso di indagare situazioni in cui questa cosiddetta normalità viene messa in crisi, per rivelare le sfaccettature presenti e la profondità dei discorsi di cui necessita l’identità fisica in cui ci riconosciamo e rappresentiamo.
Un’indagine inizialmente personale che poi si è estesa ad altre storie, sempre di donne perché le censure a cui sono sottoposti i corpi femminili sono sempre state maggiori.

Il progetto si sviluppa realizzando ritratti in polaroid che vengono manipolati dalle donne fotografate, ma anche riportando la condizione di disfunzione e distanza che si crea in situazioni del genere, in relazione alle aspettative sociali in cui si nasce e cresce (specie le donne).

Un corpo di donna che attraversa modificazioni fisiche invadenti e precoci è costretto a rivedere l’esperienza di se’. Ricomporre tessuti di pelle e relazioni in un contesto dalle linee guida irremovibili. Riconoscersi in nuovi strati di una fragilità spesso invisibile che filtra la realtà e la rende frastagliata. Storie di corpi senza nome ma con identità minate dalla compromissione delle percezioni, a breve o a lungo termine. Sessualità interrotte temporaneamente o modificate. 

La menopausa prematura, indotta farmacologicamente o conseguenza di terapie molto forti, comporta reazioni fisiche ed emotive di cui si parla molto poco. Perfino chi le vive fatica a condividerle.

L’invito è di entrare dentro questi universi che ad un primo sguardo non sembrano presentare imperfezioni ma che invece sono corpi minati, da terapie e interventi, in maniera spesso irrimediabile.

Qual è il  ruolo della donna, oggi e in passato, quali sono le sue aspirazioni e i desideri plasmati attraverso il filtro culturale che la vede sempre in compagnia maschile. Oppure sola, ad occuparsi di sé solo in funzione di altri obiettivi utili per il sistema.

 

Progetto realizzato durante il laboratorio Human a cura di Yogurt Magazine.

1/43

P.IVA  02040800670

©2020 Marta Viola | All right reserved