interni/esterni

Sensazioni di spazio, percorrendo la via Emilia. Dentro e fuori le sue costruzioni abbandonate e attraverso le sue strade secondarie, non sempre così definite. Una ricerca di equilibrio fra la visione calma del paesaggio e l’inquietudine dell’assenza. Il quadro di un territorio lineare che si incrina mentre si varca la soglia dei suoi ambienti, dove cambiano le luci, ma anche i suoni e gli odori. Progetto realizzato durante il workshop "Sulla strada" con Guido Guidi all'interno di Fotografia Europea 2016.

1/14

P.IVA  02040800670

©2020 Marta Viola | All right reserved